La vita intorno a noi : uno sguardo oltre la siepe




sabato 5 gennaio 2013

Dedicato a loro...

Sono giorni tristi per tante,troppe famiglie.
Il primo giorno dell'anno un grande dolore ha colpito Sara,
una cara,dolce amica di blog. 
Ieri una ragazzina sul monte Bondione in Val Seriana,
un tragico gioco sulla neve e ancora sulla neve oggi,
al Cermis, un'altra tragedia.



Con animo turbato e tanta tristezza nel cuore
dedico a loro questo accorato canto.

***


Dio del cielo,
Signore delle cime,
un nostro amico
hai chiesto alla montagna.
Ma ti preghiamo:
su nel Paradiso
lascialo andare
per le tue montagne.

Santa Maria,
Signora della neve,
copri col bianco,
soffice mantello,
il nostro amico,
il nostro fratello.
Su nel Paradiso
lascialo andare
per le tue montagne.

6 commenti:

cuore antico ha detto...

Questo tuo post mi ha commossa...sai, signore delle cime era la canzone preferita di mio papà ed è stata la canzone che gli abbiamo fatto cantare in chiesa per l'ultimo saluto.
Debora

It's me ha detto...

Enjoy your weekend darling...love Ria...xxx..

marina ha detto...

Strugge il cuore questo canto.
Loro sono in un mondo migliore, anche se noi non siamo mai pronti a lasciarli andare.
Possiamo salutarli con queste toccanti note.

gloria. ha detto...

che commozione questo post...e quanta nostalgia in quello precedente per le bellissime passeggiate che facevo con il mio alanone.....glo

maman O ha detto...

Certamente queste notizie ci colpiscono nel profondo del cuore!
Del marito di Sara ho saputo per caso! Una preghiera anche per lei e per i suoi ragazzi.
La preghiera dell'alpino rimane sempre splendida per salutare quelli che se ne vanno perché forse amano troppo la montagna e di lei si fidano...
Baci cara Mimma

Ely Valsecchi ha detto...

Una canzone molto intensa ce mi ricorda purtroppo tanti amici che non sono più qui.... Un pensiero e una preghiera per chi è stato colpito da tanto dolore....
Ciao Ely